Creativity is intelligence having fun. - La creatività è l'intelligenza che si diverte.

lunedì 4 novembre 2013

Bagnetto per tutti

Dopo 8 ore e mezza a lavoro torno a casa sperando di dedicarmi ad un po' di scrap, o ad un album di nozze che ho "in progress", o al massimo ad un quiet-book per un bimbo che mi è stato commisisonato. E invece, sorpresa delle sorprese: mi trovo i folletti che, dopo aver combinato di tutto e di più a casa con il loro super-babbo, sono pure usciti fuori alle intemperie. Urge un bagno. Tra pettini e pettinini, shampoo, phon, ripettinini ed elastichini... sono passate praticamente due ore. Addio ai miei sogni di crafting-relax. Vediamo se dopo cena riesco nell'impresa. Ma sono felice di aver sistemato per benino le mie creature, che sembrano appena usciti dalla toelettatura, tutte profumose di pulito e d'amore! ( e che ora, ovviamente, stanno già distruggendo tutte le mie fatiche, strusciandosi allegramente sul divano. ma va bene lo stesso!)

venerdì 1 novembre 2013

(ri)Comincio da qui.

Sono ormai 3 anni che ho creato questo blog, ma non ho mai capito cosa scriverci nè cosa metterci. Forse per una forte insicurezza in cio' che faccio, perchè confrontando le mie cose con quelle che trovo nel web... beh. diciamo che la perfezione che ho visto in rete è stata sconfortante per iniziare questo capitolo della mia vita mostrando le mie carabattole. Ma ora ci sono. e ho deciso di giocare la partita. chissenefrega se cado, perdo o pareggio. voglio giocarmi 'sta partita. l'importante non è la destinazione ma il viaggio, dicono, e io voglio godermi il viaggio, con tutti i suoi colori, le sue sensazioni, le sue texture, la sua luce e anche la sua ombra. perchè sarebbe irreale trovare solamente giorni di sole.
Di sicuro questo blog è nato con un'indirizzo, una vocazione precisa, un compito. Dopo un evento nella mia vita che ho vissuto in maniera un po' drammatica ho capito che la mia terapia era dentro di me: dovevo liberare le farfalle che abitano il mio stomaco e la mia mente (un po' bislacca, per l'appunto). Da lì è iniziata la mia "crafting adventure", anche se i tanti anni da baby sitter ed educatrice ai centri estivi sono stati un'ottima infarinatura.
La mia attenzione in questi ultimi quattro anni si è posata su quasi ogni forma di creatività presente sul mercato: dal fimo al riciclo creativo, dalle stoffe e feltro alle carte, passando anche per i bijoux e la maglia e l'uncinetto. Insomma, la mia "fame d'arte" non teme di sperimentare il nuovo!
Durante questo percorso ho capito che ogni forma di creatività passa delle fasi, che l'una si completa con l'altra, creando ogni volta un'inaspettata e piacevole varietà di forme. Unire il crochet al pannolenci, piuttosto che il fimo alle carte e ai cartoncini, dà spesso risultati insoliti e per questo speciali e ad effetto.
Ora spero proprio di potermi dedicare con regolarità a questo piccolo spazio per me. E grazie a chi, per caso o per volontà, vorrà passare di qua. E' pur sempre un sostegno ed un incoraggiamento ad alimentare e a mantenere vivo l'entusiasmo per ciò che faccio.


Irene