Creativity is intelligence having fun. - La creatività è l'intelligenza che si diverte.

venerdì 10 ottobre 2014

Un'esplosione di auguri!

Per i 50 anni di un amico di famiglia mi è stato commissionato un biglietto di auguri che, visto il traguardo raggiunto, fosse anche un po' speciale e diverso dal solito. 
Ecco allora che, pensa e ripensa, ho optato per una explosion box! 
Le decorazioni delle carte le ho fatte io, mescolando varie tinte di marrone e dei timbri a tema maschile.


La base è un cartoncino marrone e le dimensioni per spigolo sono 9cm; il coperchio invece misura 9,5cm con altezza 3cm.



La torta all'interno è fatta dagli stessi cartoncini usati per la base e per le carte decorate. La decorazione tipo panna è opera del mio nuovissimo punch di EK Success (arrivato giusto-giusto stamattina) e il numero l'ho fustellato con l'alfabeto Vintage Market.


I cartoncini interni li ho lasciati neutri perché dovranno starci tutte le firme dei partecipanti (che a quanto ho capito sono davvero tantissimi!)



I timbri "buon compleanno" e "fatto a mano" sono di Impronte d'Autore.







Sperando che piaccia al destinatario e che sia di ispirazione, vi lascio e vi auguro un buon pomeriggio!

venerdì 3 ottobre 2014

I miei primi trent'anni

Alla vigilia dei miei trent'anni credo sia normale fare un bilancio. Eh già. Il bilancio dei trenta. 
In fin dei conti il primo decennio è stato bello,ma che vuoi farci... Sei una bimba, la scuola è un gioco bellissimo e la tua famiglia è (ed è sempre stata e continuerà ad essere) meravigliosa, quindi in realtà è stato facile. 
Più dura invece è stata dai dieci ai venti. Mamma mia, ho ancora i brividi a pensarci. Chi mi ha conosciuto in quel periodo sa com'è stata dura: un cielo carico di fulmini e pioggia. A volte grandine. Per fortuna c'è stato chi mi ha fatto da boa, e li ringrazio per essere ancora forti presenze nella mia vita. Sfera affettiva dai quindici ai venti: grande storia finita poi male. Quindi acqua da tutti i fronti.
E poi, come dopo ogni grande e terribile acquazzone che si rispetti, viene l'arcobaleno. L'università è stata per me un periodo felice: ho conosciuto delle persone più che meravigliose che per me sono state il riscatto più grande. Forse non sanno che in cuor mio le ringrazio ancora per esser state la dimostrazione che non ero sbagliata. E in quel periodo cresci, e credo che serva a capire chi vuoi attorno a te: le amicizie le scegli con tuo personale criterio e non sono quelle che ti sono capitate.
Diverso invece è stato il discorso affettivo: una grande storia che più che altro è stato stillicidio (con convivenza annessa). Ma anche questo ha aiutato a crescere.
Dai venticinque il giro di boa. 
Conosco Devis, conviviamo e poi ci sposiamo. Dai venticinque ai trenta é la felicità ma anche l'inizio dell'impegno a scegliersi di nuovo ogni giorno. Non sempre è facile, ma alla fine il gioco vale la candela. 
Ora ci sono i trenta. Cosa porteranno? Beh. Una cosa certa c'è: inizia un nuovo capitolo che durerà tutta la vita perché mi vedrà mamma a breve e con questa gioia nel cuore, a dirla tutta, questi trent'anni non mi fanno più così paura..